L’Unica Abilità

Digressione

Tempo fa avevo parlato di qual’è l’attitudine che, durante il percorso verso il miglioramento della mia vita, sono grato di aver imparato: l’arte di lasciare andare.

Sebbene spesso mi risulta difficile metterla in pratica, questa è una di quelle abilità in grado di cambiare radicalmente (in meglio) le nostre giornate.
L’unica abilità necessaria secondo Leo Babauta, blogger famoso per il suo sito Zen habits dove dal 2005 racconta di come ha cambiato radicalmente la sua vita.

Per celebrare il suo 41 compleanno Leo ci regala un ebook gratuito chiamato The one skill, una vera e propria guida per imparare a padroneggiare quest’arte, con spiegazioni chiare ed esempi.

Purtroppo è inglese e chi ha problemi con la lingua potrà trovare difficile capire alcuni passaggi,
Io vi lascio qui il link e, nel caso abbiate bisogno di una mano, chiedete pure a me!

The One Skill by Leo Babauta

*Consiglio vivamente di dare anche un’occhiata al suo blog, Zen Habits, ne vale la pena

Zona di Comfort

Standard

Con il termine zona di comfort ci si riferisce ad un insieme di azioni e comportamenti che svolgiamo abitualmente senza che questi ci causino particolari problemi, o ci diano una sensazione di disagio.

Pensate a questa zona come a casa vostra: dentro siamo al sicuro e al riparo e abbiamo il minimo indispensabile per soddisfare i nostri bisogni, mentre fuori c’è il resto del mondo, ed il resto del mondo è spaventoso, è terrificante.
Ora immaginate che fuori, a qualche centinaia di metri da casa, ci sia un albero pieno di deliziosi frutti che morite dalla voglia di mangiare. “Cavoli, ho sognato dei frutti così per tutta la vita!”
Ma per raggiungere quel albero ci sono degli ostacoli da superare, ostacoli che non abbiamo mai affrontato. C’è da superare un recinto, da passare in mezzo a una folla di gente…no, meglio rinunciare. Poi a guardare bene quei frutti non sembrano neanche tanto belli, e non ho nemmeno tanta voglia di mangiarli.

Siamo fatti cosi. Spesso, per comodità o per paura di affrontare situazioni che non conosciamo, decidiamo di rinunciare, di smettere di perseguire i nostri obiettivi, perchè “stiamo bene” dove siamo.

Continua a leggere

Nuovo Capitolo: Location Independent

Standard

Location indipendentIeri era il mio compleanno. Ho compiuto 29 anni.
Per la quasi totalità di questi anni ho fatto quello che ci si aspettava da me (onestamente ho fatto solo il minimo indispensabile), sono stato buono al mio posto a fare quello che “doveva” essere fatto, anche se differiva non poco da ciò a cui ambivo. Ma da un’anno a questa parte le cose sono cambiate. Nella mia mente ha preso il via un piano rivoluzionario che mira a farmi avere più controllo sulla mia vita e su quello che voglio fare, e da mesi ho iniziato a gettare le basi per questa rivoluzione.
Non sei curioso di sapere quale desiderio ho espresso spegnendo le candeline?

Continua a leggere